{Knit} FO: Basket yoke pullover

Con mooolta calma posto un progetto iniziato e finito 3 anni fa, il basket yoke pullover!

IMG-78

Questo maglione l’ho visto su knit.wear premiere del 2011 , è della designer Wendy Bernard. La lana che ho usato è una morbidissima alpaca comprata anni fa da Campolmi a Firenze (prima o poi ci tornerò) di questo color cioccolata chiaro…ed è veramente morbida! E’ una marca che non conoscevo, Inca Spun, che tra l’altro da Campolmi ha un prezzo accettabilissimo. Me ne sono avanzati un paio di gomitoli, era talmente morbida che sapevo già di voler fare oltre al maglione anche un bel collo…e così farò, tanto per continuare il mio progetto di destash.

IMG_3476

Al prossimo progetto e buona pasqua a tutti!

{Knit} Destash, questo sconosciuto

E’ arrivata l’ora di fare pulizia nell’armadio delle lane: ci sono lane (e per lane intendo ogni singolo gomitolo, anche cotone) acquistate o regalatemi da anni che vorrei usare ma poi trovo sempre una lana nuova che vorrei provare o un modello di cui mi innamoro ma per il quale non ho una lana adatta e allora ne compro altra…insomma è un cane che si morde la coda, non se ne esce!

Ecco da qualche mese mi sono messa in testa che per rinnovare il parco lane devo usare prima quelle che ho, sembra facile ma vi assicuro che per chi pratica il lavoro a maglia non lo è affatto!

Vorrei provare la Brooklin Tweed perchè c’è quel cardigan che mi piace troppo, il Corvid; ma anche il maglione Riptide mi piace assai… Vorrei provare la lana di Tanis Fiber Arts, vorrei farmi qualcosa di estivo con la Ito e insomma un po’ di cose nella mia lista dei desideri ce l’ho! Visto che piano piano sto riuscendo a ritagliarmi anche solo 5 minuti al giorno per sferruzzare, così giusto per non perdere la manualità ecco, spero di riuscire nel mio intento di “destashare” il più possibile!


Brooklyn Tweed "da colorare"

Brooklyn Tweed “da colorare”

 

Filati di Tanis Fiber Arts

Filati di Tanis Fiber Arts

La Ito Kinu

La Ito Kinu

{Knit} For my little boy

E buon 2016, tanto per cominciare!

In una delle millemila newsletter a cui sono iscritta lessi che c’era del cashmere in offerta, precisamente sul sito gomitoli’s. Cosa fai, non compri qualche gomitolo per i pupi? E quindi arrivò il pacco…stupore e meraviglia per la confezione!

 


È quello che c’era dentro non era da meno, ovviamente! Puro cashmere, fantastico!!

Cerco un pattern per il piccolo di casa e mi imbatto in questa designer canadese, Tin Can Knits, e la sua The Simple Collection. Il maglioncino Flax, disponibile dalla taglia neonato fino a 4XL, mi sembrava ottimo; semplice (il nome della collezione era di buon auspicio), top down e senza cuciture!

Perfetto si inizia, e ci è incastrato anche un cappellino con pompom!

 


Al prossimo lavoro!

{Knit} FO: Braidsmaid

Ecco l’altro progetto che ho finito da poco e fotografato, per me, in tempi record: il braidsmaid! Un progetto speciale, iniziato da donna incinta è finito da mamma-bis…

Anche questo lavoro è facile facilissimo, si memorizza subito e la cosa più bella è che una volta finito, nonostante la treccia, è reversibile! Spero che la ragazza che lo riceverà in regalo sia contenta quanto me.

La mia mamma poi quando l’ha visto mi ha detto di volerne uno anche lei, tra l’altro ho già la lana pronta per farlo bicolore, fantastico!

Al prossimo lavoro!

{Knit} L’hoek e il bloccaggio #2

Eccomi eccomi!
Sto lavorando a progettini segreti per pupi/e che devono ancora nascere, per questo non ho più avuto modo di scrivere…essendo segreti c’è il tabù!

Comunque, finalmente ho bloccato l’hoek; ormai è primavera e chissà se riuscirò a metterlo, forse la mattina che è ancora fresco…ma chissà!

Qui la prima parte.
Ecco che ho steso per bene il tappeto a puzzle del pupo e ci ho fermato sopra il mio simpatico e verde sciallettone. Poi l’ho bagnato con lo spruzzino con acqua e olio essenziale di lavanda, per profumare un po’. Ho dovuto tirare un altro pochino lo scialle perché bagnandolo si è allentato, ma questo è quanto!

20140329-143628.jpg

20140329-143635.jpg

{Knit} On the needle: Viajante

20140303-161406.jpg
In attesa di trovare il tempo/voglia di bloccare l’hoek ho iniziato un nuovo progetto, di quelli lunghi ma facili da fare, quasi senza pensare. Adatto a queste sere ancora lunghe e noiosette e pure freddine!
La lana è una finissima lana di lama comprata a Viareggio alla Bottega della Lana; mi conquistò il colore ma poi il progetto che avevo scelto, un difficilissimo scialle di knitty.com, non mi tornava mai, mi mancavano sempre delle maglie e dopo 3/4 volte di fare e disfare mollai tutto li!
Fino all’altro giorno, in preda al panico per aver perso le punte del 3.00 degli Hiya Hiya, ho ritrovato il malloppo di lana in una busta e ho deciso di cercare su ravelry qualcosa da fare….e magia magia, ecco il Viajante di Martina Behm.
Al momento non vedo la fine ma non mi preoccupo, arriverà da se!