{Shop} Acquisti on line #2 – Zeldawasawriter

Tornerò a parlare di maglia, promesso…ma prima devo complimentarmi per questo piccolo quaderno che ho comprato settimana scorsa!

FullSizeRender

la oyster e le cartoline

Innanzitutto dietro questo taccuino c’è zeldawasawriter. L’ho conosciuta virtualmente leggendo le funky mamas e mi ha colpito con i suoi lavori ed ho iniziato a seguire anche lei; aspettando poi il momento, il colore, l’ispirazione (e lo stipendio, non lo nego!) per comprare la LaBag, queste due mi hanno inventato la borsa Pearl di un fantastico blu navy con il taccuino oyster in regalo! Io questo taccuino l’ho trovato subito bellissimo e come mio solito, non ho aspettato molto per acquistarlo! È di pelle, blu ma di un blu che mi chiama a gran voce, il motivo disegnato a mano riprende quello delle bandane…insomma doveva essere mio!

Poi, poi. Poi nella busta c’era altro e vorrei proprio soffermarmi su questo; c’era in regalo il calendario del mese di settembre 2016 (mese del mio compleanno) e la scritta stampata che accompagna settembre dice: “milioni di strade nuove e una finestra che ti ricorda sempre casa tua“.

FullSizeRender_1

il mio nuovo motto

Sono cappottata giù dalla sedia. Sarà il mio motto, sarà la prima frase del taccuino.

Non sono coincidenze, qua c’è  qualcuno che mescola le carte a regola d’arte…se penso che la canzone che mi accompagna da anni è Strade dei Subsonica, ecco, capito no!? La scrissi anche sulla mia amata Pizzicottina, prima del viaggio in Olanda.

IMG_3440

la pizzi prima del folle restauro

Da non sottovalutare la cartolina della Strafi. che attaccherò allegramente in ufficio!

{Knit} FO: Color affection

Da quando l’ho iniziato a quando l’ho finito non è passato moltissimo tempo, ma senza dubbio nel mentre mi è cambiata la vita!
Qui l’inizio.
Ecco, dopo due giorni ho dato alla luce il mio pupetto… Ma parliamo del C.A..
Mi è piaciuto un sacco lavorarlo, molto semplice l’esecuzione e di grande impatto una volta finito.
Lo indosso quasi tutti i giorni, lavorato con i ferri di 4mm e con la Holst Garn (presa da Wool Crossing a Torino) il risultato è stato molto morbido, leggero e poco poco ingombrante!
Sicuramente consigliato, anche per le principianti, non è per niente difficile.

20140401-131115.jpg

20140401-131122.jpg

20140401-131127.jpg

@ Wool Crossing

Finalmente sono riuscita ad andare a Torino per l’inaugurazione del negozio di Federica!
Purtroppo mi sono persa il work shop del giorno con Emma Fassio, ma essendo in “mini vacanza” con il marito (per prendere 3 piccioni con una fava, oltre al compleanno di Speedy, abbiamo anche festeggiato il terzo anniversario di matrimonio!), la tentazione di visitare Torino ha avuto la meglio!

In compenso ho comprato la Holst Garn per fare il color affection e la Grignasco Loden per fare il nuovo collo di Purl Bee.

Il negozio è bellissimo, delicato (cit. della nonna di Federica) e pieno di lane di ottima qualità!
Per concludere lascio le ultime parole alla pecorella che ho portato in dono!

Perhaps.

Succedono cose è, non sto mica tutto il giorno a pettinare le bambole!

Per esempio sono stata con Flavia a trovare Francesca nel suo nuovo negozio di lane a Viareggio, (per info vedi qui). Un bellissimo lunedì pomeriggio, evviva il part-time, sul lungo molo a sferruzzare e sorseggiare una spremuta d’arancia…poi cosa fai, non compri un po’ di lana di lama filata e tinta a mano?! Ovvio che si…

Ho anche quasi finito il cardigan con il cotone Rowan, bellissimo! Peccato per questo caldo arrivato all’improvviso, cioè peccato solo per il cardigan per tutto il resto, ben venga la calura!

Scusate ma è ora di andare all’hotel, che mi aspettano per sferruzzare!